Frodi bancarie e sicurezza:
logiche di prevenzione, monitoraggio e gestione alla luce delle nuove normative

La ricerca si propone di individuare le tipologie di frodi bancarie maggiormente diffuse nel mercato bancario italiano, analizzando gli strumenti, le dotazioni tecnologiche e le logiche di implementazione di strutture e processi in grado di prevenire e contrastare efficacemente il verificarsi di fenomeni fraudolenti. Oltre a ciò, verranno svolti alcuni approfondimenti circa le best practice relative alle modalità di gestione ed investigazione degli incidenti riconducibili a frodi effettivamente compiute.

Attraverso la ricerca sarà possibile:

  • aprire un tavolo di confronto tra i responsabili antifrode e gli analisi organizzativi, gli auditor, i risk manager e i responsabili della sicurezza, al fine di favorire un proficuo scambio relativo alle principali caratteristiche del fenomeno fraudolento nelle banche, ai trend emergenti e alle possibilità modalità di gestione;
  • individuare le tipologie di frode maggiormente diffuse nel mercato bancario per definirne tratti comuni ed elementi distintivi;
  • mappare le differenti logiche e modalità di svolgimento del processo di prevention, detection e investigation dei fenomeni di frode potenziale, individuando best practice, approcci diffusi e gli impatti delle recenti normative;
  • analizzare gli strumenti tecnologici e sistemi di business intelligence a disposizione delle istituzioni finanziarie per un efficace svolgimento delle attività di fraud management, anche in logica predittiva;
  • studiare i modelli di reporting e audit per un controllo costante del fenomeno fraudolento e dell’efficacia dei sistemi adottati.

Tratto dal CeTIF Università Cattolica del Sacro Cuore

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here